La rivoluzione è americana

Come da titolo, oggi vorrei parlare delle cause delle rivoluzioni in nord Africa e nel vicino oriente; ho parlato al plurale peché, ogni rivoluzione ha diversi connotati diversi da paese a paese, pur avendo un fattore minimo in comune.

La causa scatenate della sommossa, ovvero quella preponderante, è stato l’improvviso aumento dei prezzi degli alimenti di prima necessità.

I prezzi precedentemente venivano calmierati dagli stati per non causare uno spotere di acquisto nelle fasce più povere; venuto meno il fattore contenitivo, vista la non possibilità finanziaria da parte dei governi di compensare gli aumenti, si sono venute a creare delle problematiche nell’approvigionamento dei beni primari.

Tutto questo unito ad un sempre maggior scollamento dei governi dalla realtà civile, la onnipresente corruzione, la maggior consapevolezza globale dei giovani che vedono i coetanei su internet, la mancanza di prospettiva per il futuro, una richiesta di partecipazione sociale e politica hanno scatenato le rivolte, poi emulate in altri paesi.

Sta di fatto che una delle maggiori cause, l’aumento dei prezzi alimentari, deriva da un fattore esterno, gli Stati Uniti d’America; perchè questo aumento dei prezzi è una causa della crisi finanziaria globale statunitense. Vi chiederete come fa una crisi finanziaria a spostarsi anni dopo in agricoltura, semplice, il mercato speculativo, avendo perso possibilità di investienti nel settore finanziario e immobiliare, si è spostato sui beni fisici, materie prime (tra cui anche gli alimenti) ed energie rinnovabili. In sostanza per via di una serie di concatenazioni, dovuti ad un mercato sempre più interconnesso, gli avvenimenti di uno stato (per di più la prima economia mondiale) vengono proiettati a cascata anche su altri paesi.

pbacco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...