DemoCRACzia

Scusate il gioco di parole, ma mi sembrava un titolo riassuntiuvo per il post: democrazia che si è rotta (crac).
Stando agli ultimi avvenimenti, soprattutto nei paesi occidentali, sembrerebbe che la democrazia, almeno quella conosciuta da noi, sia in crisi. Certamente il periodo di stagnazione o recessione economica non aiutano il clima sociale, sta di fatto che, la democrazia rappresentativa, è sotto “attacco”.
Questa crisi, è dovuta sia per fattori interni, sia da fattori internmazionali. Da una parte, è avvenuto uno scollamento della classe politica verso le aspettative della cittadinanza, istanze di una vera rappresentitività, unite alla crescente crisi occupazionale. Esempi, che sono sotto gli occhi di tutti, sono le varie forme di protesta sociale, gli indignados in Spagna, le proteste contro Wall Street e lo stato negli Stati Uniti. Un segnale è presente anche in Italia dove, recentemente, i quesiti referendari hanno avuto un notevole afflusso di votanti; linea confermata dalla quantità di firme per una possibile nuova consultazione sulla legge elettorale.
Sul piano internazionale, questo poco appeal viene diffuso dalla Cina, uno stato ibrido, dove l’economia è iper-liberalista, mostrando però, ancora una chiusura politica (seppur con qualche cambiamento). In questo caso il dirigismo politico, è una vera manna per gli investitori, che vedono un’economia in piena espansione, libera da lacci che, giustamente, regolano il lavoro nei paesi occidentali. Essendo il paese asiatico, un modello per gli stati dell’area, ci troviamo di fronte ad un’esportazione del modello di sviluppo, che prevede le due considerazioni citate.
Sarebbe però riduttivo affermare che in ogni parte del mondo ci sia lo stesso andamento, come già ripetuto, nel vicino oriente ed in Africa del nord, ci sono stati movimenti popolari, in cui uno dei fini era proprio maggiore libertà e democrazia.
Insomma, è una riflessione di chiaro-scuri, dove, popoli che per decenni sono stati assoggettati a tiranni si risvegliano, mentre noi, forse un po’ intorpiditi, ci lasciamo scappare diritti conquistati dai nostri nonni.

pbacco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...