Dalla clava alla cloche

Probabilmente, il cambiamento a cui stiamo assistendo nel combattere una guerra, è paragonabile a quello che ha sconvolto la storia durante il XIV secolo, cioè l’invenzione delle armi da fuoco. Il vecchio modo di combattere, l’arma bianca, prevedeva il contatto fisico tra i due guerrieri, col nuovo ritrovato invece, la guerra diventava più distaccata e devastante, togliendone quell’aurea cavalleresca.
Il passaggio successivo, quello a cui assistiamo, è una progressiva alienazione del fattore sia fisico, sia spaziale della guerra. Ora gli APR, aerei a pilotaggio remoto (meglio conosciuti come droni), pilotati a distanza, vengono spediti a migliaia di Km per presidiare e distruggere obiettivi nemici. Il vantaggio principale è l’assenza di piloti come equipaggio; è pur vero che esistono operatori altamente addestrati, almeno due in servizio per ogni velivolo (escluso l’eventuale esponente dei servizi di sicurezza), che gesiscono l’apparecchio tramite monitor, cloche e sensori, ma questo viene effettuato a distanza. Questa assenza di personale, direttamente esposto a minacce, riduce a zero l’impatto psicologico che, una morte di un soldato ha sull’opinione pubblica. Un’altro vantaggio è la maggiore operatività che questi mezzi offrono; infatti, la rotazione dei militari, consente un’autonomia estrema, anche 36 ore di volo senza interruzione. Altro vantagio, è la minore visibilità che questi mezzi hanno da parte del nemico, il minore costo economico d’esercizio e di acquisto. Differenti sia per mansione svolta, sia che per dimensione, una cosa è certa, in futuro ci sarà sempre più richiesta di questi velivoli. Pensando che questo indirizzo sia solo l’inizio di una vera e propria deumanizzazione dell’atto guerra, dove si vedranno fronteggiarsi direttamente solo robot comandati da umani.
Ma il futuro sembra già prospettare un’altra novità, cioè veicoli inumani condotti da software (è il caso di un recente esperimento per droni telecomandati) che gestiscono il mezzo autonomamente, togliendo il fattore umano.

pbacco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...