Chi è senza genocidio scagli la prima pietra

Titolo provocatorio, l’argomento di oggi riguarderà le recenti accuse tra Francia e Turchia.

Quella che si consuma è una rottura tra due paesi, toccati sul nervo, ancora vivo, della storia. Il tutto, nasce da una legge francese contro il negazionismo del genocidio turco ai danni degli armeni, che il parlamento transalpino, ha approvato qualche giorno fa.

Conosciuto anche come il primo genocidio del XX secolo, questo avvenimento, in effetti è stato emarginato ai lati della storia, prediligendo, essendo molto vicini, i movimenti e le cause della prima guerra mondiale.

Ankara, si è sempre dimostrata intollerante contro qualsiasi posizione straniera, men che meno interna, che richiamasse a quell’avvenimento. Il paese, sta cercando di riottenere i vecchi fasti dell’impero, attraverso la sua crescita economica galoppante ed attuando una politica estera improntata a creare una vasta area di riferimento nella zona euro-asiatica, senza tralasciare l’Africa. Quest’ultimo avvenimento, viene visto in primo luogo come un’imposizione esterna di un giudizio; in secondo luogo è sentito come un profondo smacco alla politica espansionistica. Il risultato, sono state le rimostranze diplomatiche, la cessazione degli accordi militari e recentemente piccoli attacchi informatici (presumibilmente attuati da singoli). Oltre che richiamare l’ambasciatore a Parigi, Erdogan, ha accusato a sua volta la Francia di genocidio, verso la sua ex colonia algerina, durante la rivoluzione per l’indipendenza del paese africano.

Insomma, un’accusa reciproca su chi abbia veramente la coscienza pulita, chi è senza genocidio scagli la prima pietra.

pbacco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...