Il ragazzo della via Gluck 2.0

Spero mi perdoni Celentano, ma userò una sua canzone come spunto per un racconto riammodernato dell’Italia. Come la celebre canzone del cantante milanese, parlerò del problema ecologico/immobiliare, aggiornandolo del mutamento odierno; più nello specifico ho preso spunto da questa strofa:

la dove c’era l’erba ora c’è una città, e quella casa in mezzo al verde ormai, dove sarà?.

Il numero due dopo il titolo del brano, indica appunto la seconda versione, che andrò a descrivere.

Punto di partenza, è stato di notare il cambiamento che ha interessato la città delle cento ciminiere Busto Arsizio, negli ultimi vent’anni. Segno di questo mutamento è stato il progressivo abbattimento dei camini, ormai si potrebbe dire che il vecchio nome andrebbe cambiato, si potrebbe chiamarla città delle cento gru. Dalla campagna alle fabbriche, dalle industrie alle case. È un po’ il segno dei tempi, da società agricola, si è passati ad una industrializzata, per poi finire in un’economia a prevalenza di terziario. Questo passaggio, è comune a tutte le economie progredite, e di certo non riguarda la sola città citata; anche la forte speculazione che sta attenagliando il mattone non è di certo una singolarità di questo abitato; la casa non è costruita più solo per bisogni abitativi o lavorativi, ci troviamo di fronte ad un’ondata speculativa, che vede nel mattone una fonte ricchezza a buona remunerazione. La vera particolarità però consiste nei numeri, quasi emergenziali, di case sfitte che si trovano nella zona, questo dovrebbe far pensare, considerando il fatto che alcune inchieste recenti hanno legato il mondo criminale ad investimenti nella zona.

Per finire, si potrebbe dire:

la dove c’era la fabbrica ora c’è una villetta a schiera, e quella produzione di cotone ormai, dove sarà?

pbacco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...